Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Governo, sottosegretari tra giovedì-venerdì. Ipotesi Nannicini alla segreteria Pd

nomine 20 dicembre 2016

di Sonia Ricci e Francesco Ciaraffo

ROMA (Public Policy) - La partita dei sottosegretari del Governo Gentiloni dovrebbe chiudersi tra giovedì e venerdì.

Il Consiglio dei ministri sarà, infatti, convocato a ridosso della pausa natalizia. Secondo fonti di Governo, sono poche le caselle che dovrebbero cambiare, seguendo lo schema dei ministri.

Potrebbe sfumare una delle poche novità di cui si era parlato nei giorni scorsi: il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, potrebbe non traslocare al ministero del Lavoro (come vice del ministro Giuliano Poletti).

Il professore della Bocconi, protagonista, tra l'altro, dell'accordo coi sindacati sulle pensioni e titolare dei dossier caldi sul lavoro, potrebbe trovare posto nella segreteria del Partito democratico. Come detto, si va verso un serie di riconferme, anche se rimane la possibilità (al momento esclusa, anche se si discute sulla riconferma del segretario di Scelta civica Zanetti al Mef) di un ingresso di Sc-Ala nella compagine di Governo.

Se così fosse, a pagarne il prezzo sarebbero gli uomini di Ncd di Angelino Alfano.

MISE E AGRICOLTURA Conferme anche al Mise e al ministero delle Politiche agricole. Quindi, al dicastero guidato da Carlo Calenda, dovrebbero rimanere Teresa Bellanova come viceministro (è lei a seguire i tavoli delle crisi, Almaviva in testa), Antonello Giacomelli (alle comunicazioni), Antonio Gentile (Pmi e concorrenza), Ivan Scalfarotto (internazionalizzazione). Per quanto riguarda l'Agricoltura si va verso una riconferma di Andrea Olivero (con deleghe, tra l'altro, su agricoltura biologica e frodi).

RIFORME, GIUSTIZIA E PA Alle Riforme e Rapporti Parlamento una delle due caselle potrebbe cambiare, ma nulla è stato ancora deciso. Quasi certa la riconferma di Sesa Amici, mentre per Luciano Pizzetti si ipotizza l'entrata in un altro ministero. Dovrebbero essere riconfermati anche i tre sottosegretaria alla Giustizia: Gennaro Migliore, Federica Chiavaroli e Cosimo Maria Ferri. Alla Pubblica amministrazione dovrebbe rimanere Angelo Rughetti.

MIUR Tra i ministeri che potrebbero cambiare, invece, c'è l'Istruzione. Con l'entrata di Valeria Fedeli in viale Trastevere alcuni degli attuali sottosegretari potrebbero essere sostituiti (Davide Faraone, Gabriele Toccafondi e Angela D'Onghia). Non è escluso l'arrivo di altri Secondo fonti ministeriali, gli attuali sottosegretari potrebbero essere sostituiti con quelli di altri ministeri.

TESORO Per quanto riguarda il Mef gli attuali sottosegretari dovrebbero essere confermati, compreso il viceministro Enrico Morando. Si tratta ancora sulla posizione di Enrico Zanetti (vice di Padoan), l'unico esponente di Ala nel Governo Renzi. Secondo fonti di Palazzo Chigi, si lavora alla riconferma di Zanetti. Inoltre, nei prossimi giorni sarà più chiaro se oltre alla conferma del viceministro ci saranno altre poltrone per Ala.

MIT E AMBIENTE Silvia Velo e Barbara Degani dovrebbero essere riconfermate all'Ambiente. Così come il sottosegretario al ministero dei Trasporti, Umberto De Basso De Caro. Fonti del Mit riferiscono di un possibile cambio di Simona Vicari. Da Area popolare, però, danno per esclusa una sua sostituzione. (Public Policy)

@ricci_sonia - @fraciaraffo

© Riproduzione riservata