Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I 238 emendamenti di Forza Italia al ddl Scuola

forza italia 21 aprile 2015

ROMA (Public Policy) - Dalle scuole in carcere all'inserimento nel piano assunzionale degli idonei al concorso a cattedre 2012. Sono questo alcuni degli argomenti contenuti dei 238 emendamenti presentati da Forza Italia al ddl Scuola, all'esame della commissione Cultura alla Camera.

FI, con le proposte di modifica, chiede anche che nei contratto dei dirigenti scolastici siano inseriti degli obiettivi da raggiungere nel trienni collegati all'istituto scolastico che andrà a dirigere.

E ancora: che i 3 docenti che dovranno affiancare i presidi siano contemplati all'interno di uno 'staff della presidenza' e che l'organico dell'autonomia venga assegnato alle reti di scuole invece che al dirigenti. Forza Italia chiede inoltre il potenziamento dell'orientamento che serve agli studenti per scegliere le scuole superiori e le università, che l'insegnamento dell'economica e del diritto sia presente in tutte le scuole superiori e l'introduzione dei costi standard per l'assegnazione delle risorse alle scuole.

Infine, per quanto riguarda le detrazioni per gli iscritti alle scuole paritarie che queste vengano previste per tutta la scuola dell'obbligo; quota di riserva dei abilitati Tfa nel concorso a cattedre; reintroduzione del giuramento sul codice di comportamento dei dipendenti delle Pa per i docenti che entrano in ruolo; e 'stretta' sul codice disciplinare dei professori. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata