Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Idrocarburi, Mise: doveroso fare leva su riserve

idrocarburi 04 aprile 2014

ROMA (Public Policy) - "Il Paese ha a disposizione significative riserve di gas e idrocarburi liquidi e, nell'attuale contesto, è doveroso fare leva anche su queste risorse, in un settore in cui l'Italia vanta notevoli competenze ed eccellenze, riconosciute a livello globale". È quanto si legge nel documento depositato ieri in aula al Senato dalla sottosegretaria allo Sviluppo economico Simona Vicari, in merito all'estrazione di idrocarburi nel Mar Adriatico. Nella Strategia energetica nazionale (Sen), approvata con il decreto interministeriale dell'8 marzo 2013, si prevedono "importanti benefici economici ed occupazionali" con "lo sviluppo sostenibile della produzione nazionale di idrocarburi".

Secondo le stime, infatti, "si prevede con prospettiva al 2020 di garantire il ritorno della produzione nazionale di idrocarburi sui valori tipici della metà degli anni '90 e, quindi, di attivare almeno 15 miliardi di investimenti totalmente privati, creare 25 mila posti di lavoro stabili e addizionali, ridurre la bolletta energetica di 5 miliardi l'anno, ricavare 2,5 miliardi l'anno di entrate fiscali sia nazionali che locali. Questo obiettivo - sostiene Vicari - "potrà realizzarsi anche grazie al contributo delle risorse presenti nel mare territoriale e nella piattaforma continentale, le più importanti in Europa dopo quelle dei Paesi nordici, mediante alcuni importanti progetti di sviluppo, per la maggior parte relativi alla coltivazione di gas naturale, e parallelamente, a una riduzione del 5% delle installazioni ad oggi presenti in mare, ottenibile grazie all'ottimizzazione della progettazione e all'uso di tecnologie di avanguardia, assicurando così una significativa riduzione dell'occupazione di aree impegnate".

"Per l'Italia - si legge ancora - il modello di riferimento in questo settore deve essere quello dei Paesi del Nord Europa che hanno saputo coniugare un notevole sviluppo industriale, economico e sociale con un'attenzione fortissima ai temi della sicurezza e della salvaguardia dell'ambiente". In ultimo, "si può affermare che l'Italia può vantare un'esperienza sessantennale sui temi della sicurezza offshore ed è depositaria di esempi eccellenti di best practices sul tema, con un know-how tecnologico e performance di sistema che ci vengono riconosciuti a livello globale". (Public Policy) 

SOR

© Riproduzione riservata