Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ILVA-BIS, INIZIA ESAME EMENDAMENTI. SI ATTENDE PARERE COMMISSIONE BILANCIO

Ilva, autorità energia proroga fornitura gas a 31/01. Stop era previsto per il 29/12 24 luglio 2013

ILVA-BIS, INIZIA ESAME EMENDAMENTI. SI ATTENDE PARERE COMMISSIONE BILANCIO

Per approfondire:

- Cosa è successo ieri

- Il testo uscito dalla Camera

(Public Policy) - Roma, 24 lug - Inizia oggi l'esame dei 106
emendamenti al dl Ilva bis nelle commissioni congiunte
Industria e Ambiente al Senato, dove in decreto è in esame
dopo il via libera della Camera. Le commissioni attendono il
parere della Bilancio, che dovrebbe arrivare in tarda
mattinata. Nel pomeriggio probabilmente verranno presentati
gli emendamenti inammissibili e di seguito inizierà il voto
sulle proposte di modifica.

COMMISSARIAMENTO ILVA E NOMINA COMITATO ESPERTI
Il provvedimento, varato dal Consiglio dei ministri il 4
giugno, introduce nuove norme per il commissariamento delle
aziende (o degli stabilimenti)
che causano danni ambientali
(per una durata massima di 36 mesi), prevede la costituzione
di un comitato di tre esperti per definire un Piano di
misure per la tutela ambientale e per garantire il rispetto
dell'Aia (Autorizzazione integrata ambientale), e regola le
figure del commissario straordinario e del subcommissario.

Inoltre prevede un Piano industriale predisposto dal
commissario e stabilisce il commissariamento dell'Ilva di
Taranto. Alla Camera è stato introdotto il comma 2-bis, con
il quale verrà abolita la figura del Garante Aia (istituita
dal decreto Salva Ilva del governo Monti). E grazie a
un'altra modifica sarà possibile commissariare soltanto lo
stabilimento che ha causato il danno ambientale e non
l'intera azienda.

TUTTI I LANCI DI PUBLIC POLICY

ILVA-BIS, MAGGIORANZA RINUNCIA A SUOI EMENDAMENTI. M5S CONTRARIO

(Public Policy) - Roma, 24 lug - Tornano a riunirsi ora le
commissioni Industria e Ambiente del Senato sul dl Ilva-bis,
approvato dalla Camera l'11 luglio scorso. Secondo quanto si
apprende, la maggioranza ha deciso si ritirare i suoi
emendamenti, chiedendo alle opposizioni di fare altrettanto.
Qualche proposta emendativa verrà trasformata in ordini del
giorno, ma a tutti gli emendamenti non ritirati il governo
darà parere negativo. Ad opporsi il Movimento 5 stelle che
ha anticipato che non ritirerà le proprie proposte.

Come anticipato da Public Policy, la maggioranza già questa
mattina aveva detto ai gruppi di salvare solo gli
emendamenti più importanti tra quelli presentati, ma 5
stelle e Sel non sono scesi sotto le 15 proposte di
modifica. Richiesta arrivata a fronte di alcuni emendamenti
(in tema di crediti alle banche) che la maggioranza vorrebbe
introdurre.

ILVA-BIS, SEDUTA SOSPESA. SI ATTENDE PARERE BILANCIO

(Public Policy) - Roma, 24 lug - La seduta delle commissioni
Industria e Territorio del Senato, che stanno esaminando il
dl Ilva bis, è stata sospesa. I senatori aspettano il parere
della commissione Bilancio sui 106 emendamenti presentati
dai gruppi.

Con la seduta di oggi si è chiusa l'illustrazione generale
delle modifiche proposte e in serata le commissioni
torneranno a riunirsi per esaminare il parere della Bilancio
e quello dei relatori e del governo.

I presidenti di commissione hanno chiesto una deroga al
presidente del Senato Pietro Grasso, per poter riunirsi
nonostante la convocazione dell'Aula, durante la discussione
generale al dl Lavoro-Iva.

ILVA-BIS, NIENTE ACCORDO SU RIDUZIONE EMENDAMENTI

(Public Policy) - Roma, 24 lug - L'accordo tra maggioranza e
opposizione sulla riduzione degli emendamenti al dl Ilva
bis, in esame nelle commissioni Industria e Ambiente del
Senato, non è stato trovato.

Come anticipato da Public Policy, la maggioranza ha chiesto
ai gruppi di salvare solo gli emendamenti più importanti tra
quelli presentati, ma 5 stelle e Sel non sono scesi sotto le
15 proposte di modifica. Richiesta arrivata a fronte di
alcuni emendamenti che la maggioranza vorrebbe introdurre.

Quindi senza "un numero congruo di emendamenti - spiega a
Public Policy una fonte di opposizione - la maggioranza non
è disposta a introdurre modifiche al provvedimento,
rinunciando anche alle sue proposte".

Nel frattempo è ripresa la seduta delle commissioni, che
attendono il parere della commissione Bilancio che arriverà
nel pomeriggio.

Secondo quanto si apprende, maggioranza e Governo
bocceranno tutti gli emendamenti presentati, in modo che il
testo arrivi in Aula identico a quello approvato
dall'assemblea della Camera.

ILVA-BIS, VENDOLA: MA BONDI CHI È, GIANO BIFRONTE?

(Public Policy) - Roma, 24 lug - Sul dl Ilva-bis "il lavoro
che sta compiendo il Parlamento è pessimo: il decreto
partiva da un'ottima base ed è stato progressivamente
svuotato e rovesciato di senso. Non c'è una risposta alla
seguente domanda: Enrico Bondi chi è? È Giano bifronte? È
ancora commissario di governo per l'Ilva e amministratore
delegato di Ilva". Lo dice durante una conferenza stampa
alla Camera il presidente della Regione Puglia e leader di
Sel Nichi Vendola.

"Spero che il Senato si fermi prima di compiere un atto
sciagurato - aggiunge Vendola - Questa è una vicenda
emblematica perchè è tutta la storia dell'industria italiana
che deve fare i conti con l'inquinamento. Tutti si devono
inchinare al primato del diritto alla salute".

ILVA, RINVIATO L'INCONTRO TRA IL MINISTRO ORLANDO E ENRICO BONDI

(Public Policy) - Roma, 24 lug - L'incontro tra il ministro
dell'Ambiente Andrea Orlando e il commissario straordinario
di Ilva Enrico Bondi è stato rinviato a data da decidersi,
ma molto probabilmente si terrà a metà della prossima
settimana.

Bondi era stato convocato da Orlando nei giorni scorsi per
parlare della contro-perizia con cui l'azienda risponde alla
Regione Puglia in merito alla Valutazione di danno sanitario
fatta dall'Arpa (Agenzia regionale per la protezione
ambientale).

ILVA, OGGI INCONTRO TRA ORLANDO E BONDI SU CONTRO-PERIZIA TARANTO

(Public Policy) - Roma, 24 lug - È fissato per oggi
l'incontro tra il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando e il
commissario straordinario dell'Ilva di Taranto Enrico Bondi.

Nell'incontro, a cui parteciperà anche il subcommissario di
Ilva Edo Ronchi, il ministro chiederà a Bondi chiarimenti
sul contenuto della contro-perizia (inviata alla Regione
Puglia) secondo cui il tabacco sarebbe fra le cause
principali dei tumori a Taranto. Frase che ha creato accese
polemiche con la richiesta di dimissioni del commissario.
Secondo fonti di Palazzo Chigi, il ministro Orlando
chiederà a Bondi il ritiro della contro-perizia. (Public
Policy)

SOR-GAV

© Riproduzione riservata