Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

IMPRESE, ANTITRUST: ECCO COME OTTENERE LE STELLETTE DELLA LEGALITÀ

04 febbraio 2013

(Public Policy) - Roma, 4 feb - Saranno delle stellette, da
una a tre, ad individuare le imprese "legali". L'Autorità
garante della concorrenza e del mercato (Agcm, più nota come
Antitrust) ha messo a punto uno strumento, dopo aver
acquisito il parere favorevole dei ministeri dell'Interno e
della Giustizia, che sulla base di determinati requisiti
attribuirà all'impresa il cosiddetto "rating di legalità".
Per ottenere le stelline, le aziende interessate dovranno
presentare una domanda, per via telematica, ed aver
fatturato minimo due milioni di euro nell'esercizio riferito
all'anno precedente la richiesta.

I requisiti vanno dalla dichiarazione dell'imprenditore di
non aver ricevuto sentenze di condanna per reati tributari e
reati contro la Pa a non aver subito condanne nè
procedimenti in corso per reati di mafia.

L'impresa, inoltre, non dovrà essere stata condannata per
illeciti antitrust gravi, per mancato rispetto delle norme a
tutela della salute, della sicurezza nei luoghi di lavoro e
per violazioni degli obblighi retributivi, contributivi,
assicurativi e fiscali nei confronti dei propri dipendenti.
Le dichiarazioni ottenute saranno verificate tramite
controlli incrociati con i dati in possesso delle
amministrazioni interessate.

Il rating ha la durata di due anni dal rilascio ed è
rinnovabile su richiesta. L'Antitrust pubblicherà e
aggiornerà in una sezione del proprio sito web l'elenco
delle imprese il cui rating di legalità è stato attribuito,
sospeso e revocato. (Public Policy)

SPE

© Riproduzione riservata