Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Imu, Mef: non quantificabile gettito imposta su immobili religiosi

Imu, Mef: non quantificabile gettito imposta su immobili religiosi 21 novembre 2013

ROMA - (Public Policy) - "In base alle informazioni contenute nelle banche dati, non essendo disponibile la destinazione d'uso degli immobili e la relativa distinzione tra fabbricati adibiti ad attività commerciali e non" per "il dipartimento delle Finanze non è possibile fornire la stima del gettito Imu" degli immobili destinati allo svolgimento di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, religiose o di culto.

Ha risposto così il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta a un'interrogazione presentata in commissione Finanze alla Camera dal Movimento 5 stelle. "Le informazioni relative alle entrate Imu - ha spiegato Baretta - sono determinate mediante l'utilizzo e l'elaborazione delle seguenti fonti normative: l'archivio del catasto edilizio urbano gestito dall'Agenzia delle entrate che contiene l'inventario dei beni immobili edificati sull'intero territorio; la dichiarazione dei redditi; e i dati di gettito derivanti dal versamento mediante F-24". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata