Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

In attesa dei pareri, la strategia europea per l'economia blu

pesce spada 17 ottobre 2017

ROMA (Public Policy) - L'Europa ha deciso di puntare sul Mediterraneo: si aspettano questa settimana i pareri delle commissioni Ambiente e Attività produttive alla Camera sull'Iniziativa per lo sviluppo sostenibile dell'economia blu nel Mediterraneo occidentale, promossa dalla Commissione europea.

"L'economia marittima della regione del Mediterraneo occidentale ha un enorme potenziale di sviluppo in tutti i settori connessi", si legge infatti nel documento della Commissione.

Di fronte a nuovi rischi che minacciano economia e ambiente, il testo si pone gli obiettivi di garantire "maggiore sicurezza e protezione, promuovere una crescita blu sostenibile e la creazione di posti di lavoro e preservare gli ecosistemi e la biodiversità".

Al Senato si attendono ancora i pareri delle commissioni Esteri, Politiche dell'Unione europea, Ambiente e Industria, ma la discussione non è stata per ora calendarizzata.

L'iniziativa sarà finanziata con i fondi esistenti a livello internazionale, dell'Unione, nazionale e regionale: si mira a creare un effetto leva e attrarre finanziamenti da altri investitori pubblici e privati. Per quanto riguarda la governance, la guida sarà in mano alla task force WestMed, legata al gruppo di lavoro sull'economia blu dell'Unione per il Mediterraneo, in collaborazione con i ministeri nazionali competenti.

continua - in abbonamento

ELI

 

© Riproduzione riservata