Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le "inevitabili incoerenze" del Codice appalti

appalti lavoro 06 aprile 2016

di Francesco Ciaraffo

ROMA (Public Policy) - "Il testo del codice risente dei tempi ristretti, e presenta pertanto inevitabili incoerenze sistematiche, refusi, disposizioni non ben coordinate, imprecisioni lessicali e di recepimento, essendo mancata, verosimilmente, una pausa di ponderazione e rilettura complessiva dell'articolato".

È quanto si legge nel parere del Consiglio di Stato in merito al dlgs Appalti.

"Su tale testo si concentrano attese, e aspettative, degli operatori economici del settore e delle stazioni appaltanti. Quanto più esso riuscirà a essere chiaro e completo, tanto più avrà raggiunto gli obiettivi di semplificazione del quadro regolatorio, di certezza delle regole, di prevenzione e riduzione del contenzioso", si legge ancora.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata