Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

INFRASTRUTTURE, PD: RFI HA AVVIATO INTERVENTI DI BONIFICA ACUSTICA?

INFRASTRUTTURE, PD: RFI HA AVVIATO INTERVENTI DI BONIFICA ACUSTICA? 25 giugno 2013

INFRASTRUTTURE, PD: RFI HA AVVIATO INTERVENTI DI BONIFICA ACUSTICA?

(Public Policy) - Roma, 25 giu - Rete ferroviaria italiana
(società del gruppo Ferrovie dello Stato) ha avviato
interventi di bonifica acustica come previsto dal decreto
del 29 novembre 2000, per il contenimento e l'abbattimento
di rumore dovuto al traffico su rotaia?

Lo chiede il presidente della commissione Ambiente della
Camera Ermete Realacci (Pd) in un'interrogazione rivolta ai
ministeri delle Infrastrutture e dell'Economia, e
presentata alla Camera. Sul tema dell'inquinamento acustico
il decreto del 2000 stabilisce per gli enti gestori di
infrastrutture gli obiettivi di bonifica acustica, indicando
i tempi per raggiungerli e le modalità di accantonamento
delle risorse economiche necessarie.

Ad oggi, scrive Realacci, "come lamenta la Finco
(Federazione industrie prodotti impianti e opere
specialistiche per le costruzioni; Ndr), mentre alcuni enti
o soggetti concessionari hanno avviato, se pur con ritardo,
le attività richieste, pare che Rfi, società controllata al
100% dal ministero dell'Economia, abbia disatteso gli
obblighi di legge per il risanamento acustico e utilizzato
risorse finanziarie già accantonate allo scopo per
destinarle ad altre priorità". Secondo Realacci l'ammontare
stimato relativo agli stanziamenti non più disponibili
ammontano a 700 milioni di euro.

Le bonifiche richieste hanno lo scopo di "conseguire
gradualmente il pieno rispetto dei limiti di rumorosità
ambientale stabiliti dal dpR 459 del 1998 (norme in materia
di inquinamento acustico da traffico ferroviario; Ndr)".

Il decreto 29 novembre 2000 stabilisce che "gli oneri
derivanti dall'attività di risanamento sono a carico delle
società e degli enti gestori di infrastrutture e di
trasporti". Quindi Rete ferroviaria italiana, continua
Realacci nell'interrogazione, "è obbligata a stanziare una
quota non inferiore al 5% dei fondi di bilancio previsti per
le attività di manutenzione e di potenziamento delle
infrastrutture".

L'interrogazione Pd chiede anche ai ministeri
dell'Infrastrutture e dell'Economia di fornire "elementi
dettagliati sullo stato degli interventi di bonifica
acustica finora eseguiti", relativi alla rete ferroviaria
nazionale. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata