Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

INTEGRAZIONE EUROPEA, IL KOSOVO MEMBRO DELLA BERS

19 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 19 nov - La Banca europea per la
ricostruzione e lo sviluppo (Bers) ha deciso a maggioranza
di accogliere la Repubblica del Kosovo quale nuovo membro
dell'Organizzazione.

Un comunicato della Farnesina sottolinea che la decisione è
stata un risultato "per cui l'Italia si è adoperata
attivamente, e che rappresenta uno sviluppo ulteriore a
sostegno della stabilità del Kosovo e della crescita
socio-economica della popolazione kosovara".

La membership presso la Bers, recita il comunicato del
ministero degli Esteri, rappresenterà un nuovo passo avanti
per l'integrazione del Kosovo in Europa e nelle
organizzazioni internazionali, così come per la cooperazione
e riconciliazione regionale.

Grazie all'ingresso del Kosovo nella Bers, potranno essere
finanziati progetti di cooperazione che offriranno nuove
opportunità di sviluppo per i cittadini del Kosovo e saranno
inoltre ulteriormente facilitati e incoraggiati i rapporti
del Kosovo con i Paesi vicini, a beneficio della crescita e
della stabilità dell'intera regione.

LA BERS
La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo è un
organismo finanziario internazionale che opera nei Paesi
dell'Europa centrale ed orientale e dell'Asia centrale e che
viene, generalmente, ricompreso tra le banche multilaterali
di sviluppo regionale, categoria nella quale, oltre alla
Banca asiatica di sviluppo, alla Banca interamericana di
sviluppo ed alla Banca africana di sviluppo, sono annoverate
anche la Banca europea degli investimenti e la stessa Banca
internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo, la quale,
insieme con l'Agenzia internazionale per lo sviluppo,
costituisce la Banca mondiale. La Bers fu istituita a Parigi
nel 1990. (Public Policy)

SPE

© Riproduzione riservata