Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Internet, Camera: commissione 'Bill of rights' vara la Costituzione del web

internet 08 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - La commissione della Camera per una Internet bill of rights, composta da parlamentari ed esperti del settore, ha dato il via libera alla Costituzione del web. "Adesso il testo - ha spiegato il presidente della commissione Stefano Rodotà - diventa immediatamente disponibile per una consultazione pubblica online (il testo sarà sul sito della Camera a partire da lunedi; Ndr). Non la consideriamo una bozza chiusa ma l'avvio di un lavoro, che ha destato interesse anche a livello internazionale".

La commissione, fortemente voluta dalla presidente della Camera Laura Boldrini, in queste settimane ha lavorato sugli emendamenti presentati dai suoi componenti e il testo prodotto oggi verrà presentato nel corso della riunione interparlamentare sui diritti fondamentali, in programma alla Camera il 13 e 14 ottobre, che vedrà la partecipazione dei parlamenti di tutti e 28 gli Stati membri dell'Ue.

Nella Costituzione "sono affrontate tutte le grandi questioni che riguardano i diritti individuali: la possibilità di azione collettiva, la partecipazione alla vita democratica", ha spiegato Rodotà, per cui "il fondamento di questa dichiarazione dei diritti sono i grandi principi di libertà, eguaglianza, dignità e diversità" che sono state le linee guida "per individuare le modalità di azione sia dei soggetti pubblici che dei soggetti privati". La Carta del web passerà poi alle commissione parlamemtari competenti che potranno utilizzarla come punto di partenza per il loro lavoro. (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata