Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Per l'Istat la formazione dei collegi per l'Italicum è "complessa"

legge elettorale elezioni 15 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - "La complessità nella formazione dei collegi" dell'Italicum "deriva dal fatto che solamente 16 province hanno una dimensione della popolazione residente che potrebbe farle corrispondere a un unico collegio plurinominale, 67 province devono essere aggregate ad altre perché presentano una popolazione inferiore al limite minimo previsto" dalla legge "e 22 devono invece essere suddivise in più collegi, in quanto hanno una popolazione residente superiore al limite massimo ammissibile".

A dirlo, in audizione in commissione Affari costituzionali al Senato, il presidente dell'Istat, Giorgio Alleva, in merito dal dlgs sui collegi e le circoscrizioni previsto dalla nuova legge elettorale.

"La salvaguardia dell'integrità del territorio delle singole province o dell'unione di due o più di esse - ha proseguito - è stata perseguita ottimizzando a livello di intera circoscrizione gli interventi di aggregazione e scorporo necessari, limitando il più possibile gli effetti sulla coerenza territoriale e sull'omogeneità interna dei collegi". (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata