Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ISTAT, M5S AL GOVERNO: GOLINI PRESIDENTE? DOVEVATE PASSARE IN COMMISSIONE

01 luglio 2013

ISTAT, M5S AL GOVERNO: GOLINI PRESIDENTE? DOVEVATE PASSARE IN COMMISSIONE

(Public Policy) - Roma, 1 lug - Perchè il Governo ha
nominato Antonio Golini presidente pro tempore dell'Istat
(al posto del ministro del Lavoro Enrico Giovannini) senza
passare dalle commissioni competenti, come prevede la legge?
Lo chiede all'Esecutivo, con un'interrogazione a risposta
scritta
, l'ex capogruppo alla Camera del Movimento 5 stelle
Roberta Lombardi.

COSA PREVEDE LA LEGGE
Lombardi cita due leggi: la 400 del 1988 e la 196 del 2009.
La prima, all'articolo 3, recita, al comma 1: "Le nomine
alla presidenza di enti, istituti o aziende di carattere
nazionale, di competenza dell'amministrazione statale, fatta
eccezione per le nomine relative agli enti pubblici
creditizi, sono effettuate con decreto del presidente della
Repubblica emanato su proposta del presidente del Consiglio
dei ministri, previa deliberazione del Consiglio dei
ministri adottata su proposta del ministro competente".
Resta ferma - si legge poi nel comma 2 (ed è quello che
interessa il M5s) "la vigente disciplina in ordine
all'acquisizione del parere delle competenti Commissioni
parlamentari
".

Ancora più specifica in riferimento alla questione Istat,
la legge 196 del 2009, che all'articolo 5, parla proprio dei
"criteri di nomina del presidente" dell'Istituto di
statistica: "La designazione effettuata dal Governo è
sottoposta al previo parere delle Commissioni parlamentari
competenti, che possono procedere all'audizione della
persona designata. La nomina è subordinata al parere
favorevole espresso dalle predette Commissioni a maggioranza
dei due terzi dei componenti". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata