Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Jobs act, Bilancio Camera: via le clausole di salvaguardia

lavoro 05 agosto 2015

ROMA (Public Policy) - Qualora il prolungamento di durata della Naspi da 78 settimane a 2 anni, a regime, dovesse generare scostamenti rispetto alle previsioni di spesa stimate, "il ministro dell'Economia adotta tempestivamente, nel rispetto dei saldi di finanza pubblica, le conseguenti iniziative legislative volte alla correzione dei predetti effetti".

È una delle due condizioni poste dalla commissione Bilancio alla Camera al dlgs, attuativo del Jobs act, sul riordino degli ammortizzatori sociali. La condizione sostituisce la clausola di salvaguardia al momento contenuta nel testo in base alla quale, in caso di scostamenti, il Mef provvede,"con proprio decreto alla rideterminazione del beneficio".

La stessa condizione è posta al comma che prevede il sostegno al reddito dei lavoratori stagionali del turismo (per gli eventi di disoccupazione verificatisi tra il 1° maggio 2015 e il 31 dicembre 2015) con il quale si stabilisce che se la durata della Naspi è inferiore a 6 mesi, ai fini del calcolo della durata vengono computati anche i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione delle prestazioni di disoccupazione. (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata