Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

LAVORO, CGIL CISL E UIL IN PIAZZA DAVANTI A MONTECITORIO

SINDACATI 16 aprile 2013

l43-ilva-121130173601_medium

(Public Policy) - Roma, 16 apr - Sindacati in piazza
stamani, davanti a Montecitorio, per chiedere a Governo e
Parlamento di reperire nuove risorse per gli ammortizzatori
sociali. Alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil
parteciperanno i segretari generali Susanna Camusso,
Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, che saranno ricevuti
anche dai presidenti di Camera e Senato Laura Boldrini e
Pietro Grasso.

Tanti i lavoratori in piazza tra esodati, cassaintegrati e
disoccupati. "Non vogliamo l'elemosina ma essere
ricollocati", è la richiesta di un gruppo di operai pugliesi
in mobilità, provenienti da Manfredonia.
"Sono rimasto senza occupazione e sono pieno di debiti",
racconta Gino, residente a Colleferro.

"Ho 56 anni e non ho più lavoro nè posso andare in pensione
che cosa devo fare, suicidarmi?" è la provocazione di
Gaetano, operaio pugliese pure lui.

"Noi non arriviamo a fine mese e questi non riescono a fare
un governo", protesta Giovanna 50 anni, di Roma, ex
dipendente di una multinazionale. (Public Policy)

LAVORO, I SINDACATI DAL PRESIDENTE DELLA CAMERA
(Public Policy) - Roma, 16 apr - I leader di Cgil, Cisl e
Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti,
sono arrivati alla Camera dei deputati, dalla presidente
Laura Boldrini per parlare della crisi occupazionale e del
problema del finanziamento della Cassa integrazione in
deroga. L'incontro, che era stato chiesto nella serata di
ieri, si sta tenendo presso il salottino del presidente.
(Public Policy)

CAMERA, LA PRESIDENTE BOLDRINI INCONTRA I SEGRETARI DI CGIL-CISL-UIL E UGL

(Public Policy) - Roma, 16 apr - "Avete tutto il mio
sostegno. Condivido le vostre preoccupazioni, perché so
quanto sia pesante la crisi che colpisce il mondo del
lavoro. La Camera, attraverso la Commissione speciale, è in
grado di esaminare con assoluta tempestività qualunque
provvedimento di urgenza che dovesse venire dal Governo o
dai gruppi parlamentari." Così Laura Boldrini ha risposto ai
segretari di Cgil-Cisl-Uil e Ugl, che questa mattina sono
venuti a rappresentare anche alla presidente della Camera la
situazione drammatica determinata dalla mancanza di risorse
per la cCassa integrazione in deroga.

Secondo le stime di Camusso, Bonanni, Angeletti e
Centrella, il problema riguarda circa 700 mila lavoratrici e
lavoratori, per i quali è necessario trovare per il 2013 -
in base alle proiezioni elaborate dalle Regioni nei primi
mesi dell'anno - una cifra ulteriore tra i 1.400 e 1.700
milioni di euro.

"Ci sono pochi giorni a disposizione per intervenire, e non
possiamo permetterci vuoti", hanno sottolineato con
preoccupazione i segretari: "E' essenziale perciò che
nell'incontro di oggi pomeriggio il ministro Fornero ci dia
certezze".

"Qui alla Camera faremo la nostra parte" - ha assicurato la
presidente Boldrini: "Non ho alcun dubbio sul fatto che
tutti i gruppi parlamentari riconosceranno questa
necessità". (Public Policy)

SAF-FEG

© Riproduzione riservata