Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

LAVORO, ICHINO: INCENTIVI PER GIOVANI E DONNE, ABBASSARE COSTI

21 gennaio 2013

(Public Policy) - Roma, 21 gen - Pietro Ichino, candidato
della lista Monti, in un'intervista alla Stampa rivela che i
centristi stanno preparando un "grande piano straordinario
per l'occupazione giovanile" incentrato su due obiettivi:

la necessità di "incentivare l'assunzione di lavoratori giovani
e di donne, con misure di detassazione" e quella di
"orientare i giovani verso i lavori che ora restano scoperti
per mancanza di manodopera qualificata" attraverso "servizi
di orientamento scolastico e professionale e formazione
specificatamente mirata alla domanda espressa dalle
imprese".

Secondo Ichino la legge Fornero "ha ripristinato e
rafforzato la norma contenuta nella legge Biagi volta a
contrastare l'abuso delle collaborazioni autonome" ma "per
completare il disegno occorre fare in modo che le imprese,
in questa situazione di grave incertezza sul futuro, possano
riassorbire le centinaia di migliaia di falsi collaboratori
autonomi senza choc di costi e di rigidità".

Per esempio, spiega, "offrendo la possibilità di
sperimentare, sulla base di accordi-quadro regionali, un
rapporto di lavoro con più basso costo previdenziale e
fiscale e più flessibile: con un grado di stabilità
inizialmente basso, che cresce con l'anzianità di servizio".

Quanto all'articolo 18 "l'allineamento al modello tedesco
operato dalla legge Fornero costituisce già - sostiene
Ichino - un passo avanti molto rilevante, che va difeso e
consolidato". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata