Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

LAVORO, OK RISOLUZIONE BIPARTISAN: 78 GIORNI PER ACCEDERE A MINI ASPI

dismissioni, letta: anno prossimo studieremo apertura poste 08 ottobre 2013

LAVORO, OK RISOLUZIONE BIPARTISAN: 78 GIORNI PER ACCEDERE A MINI ASPI

(Public Policy) Roma, 8 ott -  Deroga per il 2013 e per il 2014 per permettere ai lavoratori stagionali di accedere ai sussidi della mini Aspi, anche con 78 giorni di contribuzione (e non 13 settimane come previsto dalla legge Fornero)In più, avviare una riforma della mini Aspi per rendere strutturale questa riduzione dei requisiti di accesso all'assegno di disoccupazione.

Questo il contenuto di una risoluzione, presentata dai deputati di Pdl, Pd, M5s e Sel a prima firma Sergio Pizzolante del Pdl, approvata oggi in commissione Lavoro alla Camera. La risoluzione impegna in governo a "introdurre una deroga che consenta per gli anni 2013 e 2014 ai lavoratori stagionali di accedere all'indennità anche con un numero più basso di giorni di contribuzione, ripristinando i precedenti 78 giorni o riducendo a 10 le settimane di contribuzione; prevedere un percorso di riforma complessiva dell'istituto della mini-Aspi, considerato che l'erogazione del beneficio per un periodo pari alla metà delle settimane di contribuzione determina un abbassamento consistente degli importi rispetto all'indennità di disoccupazione con requisiti ridotti, e che analogamente viene ridotta la contribuzione figurativa".

I deputati bipartisan ricordano che "l'indennità di disoccupazione mini-Aspi spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente l'occupazione (compresi gli apprendisti)" e che "il requisito contributivo è la presenza di almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) derivante da attività lavorativa svolta nei 12 mesi precedenti l'inizio del periodo di disoccupazione, a differenza delle 78 giornate previste dallo strumento precedente".

"L'indennità, così come il versamento dei contributi figurativi, - ricordano - ha una durata pari alla metà delle settimane di contribuzione. Numerosi lavoratori stagionali rischiano, quest'anno di non poter accedere alle tutele, soprattutto in alcune regioni del Centro-nord del Paese, dove da un lato gli effetti della crisi economica e dall'altro il meteo poco favorevole nel mese di giugno hanno penalizzato l'avvio della stagione estiva, pregiudicando il raggiungimento delle 13 settimane di contribuzione richieste ai lavoratori per l'accesso alla mini-Aspi". "Il requisito delle 13 settimane di contribuzione - concludono - in sostituzione delle 78 giornate rischia di penalizzare chi svolge lavori ad alta frammentazione temporale". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata