Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

LAVORO, VENDOLA (SEL): SUBITO UNA LEGGE SULLA RAPPRESENTANZA SINDACALE

25 gennaio 2013

(Public Policy) - Roma, 25 gen - Nichi Vendola, leader di
Sel, dal palco del Palalottomatica da cui la Cgil ha
presentato il suo Piano del lavoro offre una sponda alla
Confederazione guidata da Susanna Camusso: "Abbiamo bisogno
di difendere i sindacati, l'assalto ai sindacati segna la
morte del lavoro".

Per Vendola il lavoro è "la libertà dalla
miseria, dalla paura, dall'ignoranza, la democrazia si fonda
sul lavoro, sono inscindibili se non si assicura una buona
occupazione la democrazia è incompiuta". Per Vendola il
prossimo Governo che sarà di centrosinistra dovrà fare una
legge sul diritto alla rappresentanza sindacale.
(Public Policy) - Roma, 25 gen - È "mediocre, un'agendina
per il futuro" quella presentata dal premier Mario Monti. è
il giudizio di Nichi Vendola, leader di Sel, dal
Palalottomatica, dove è invitato a parlare alla
presentazione del Piano sul lavoro, 64 anni dopo quello
presentato da Giuseppe Di Vittorio segretario della Cgil
negli anni Cinquanta.

"Oggi siamo dentro un gigantesco spread ambientale che è la
cura del territorio e di cui nessuno parla". Per il leader
di Sel è "tema decisivo per rilanciare il lavoro, quello
buono". Vendola cita la positiva esperienza del distretto
produttivo calzaturiero di Barletta, dove fanno produzioni
di eccellenza, quelle delle scarpe infortunistiche, e che è
stato finanziato dalla Regione Puglia.

La scelta per Vendola è finanziare produzioni di qualità,
nei distretti, piuttosto che produzioni di scarso valore.
Non può mancare, lui leader omosessuale, che combatte per il
riconoscimento dei diritti gay, un riferimento al tema: "In
una società laica lo Stato deve astenersi dall'invadere la
vita privata e i diritti delle persone". (Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata