Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Manovra, quanto costano le misure sulle pensioni?

pensioni 24 novembre 2017

ROMA (Public Policy) - Le misure sulle pensioni previste dall'emendamento del Governo alla manovra, con cui si aumentano a 15 le categorie di lavori gravosi esentati dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni dal 2019, hanno un costo di 9,4 milioni di euro nel 2018, 121,9 milioni nel 2019 (di cui 100 milioni di maggiore spesa pensionistica) e avranno un costo di 300,2 milioni di euro a regime, ovvero dal 2021 (di cui 166,2 milioni di spesa pensionistica).

È quanto si legge nella relazione tecnica dell'emendamento del Governo alla legge di Bilancio presentato in 5a commissione al Senato.

Il pacchetto costerà, si legge in una tabella della Rt, 176,7 milioni nel 2020 (141 di maggiore spesa pensioniostica), 193,9 nel 2021 (143,9 di maggiore spesa penionistica), 224,2 milioni nel 2022 (160,5 di maggiore spesa penionistica), 261,6 milioni nel 2023 (di cui 176,4 di maggiore spesa pensionistica), 268,3 milioni nel 2024, 280,2 milioni nel 2025, 290,4 milioni nel 2026.

continua - in abbonamento

VIC-FRA

© Riproduzione riservata