Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La Legge europea 2017 è alla Camera: a che punto siamo

ue 21 giugno 2017

di Paolo Martone

ROMA (Public Policy) - La Legge europea 2017, contenente disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Ue, è alla Camera, assegnata in sede referente alla commissione Politiche Ue, e in sede consultiva a tutte le altre permanenti (più la commissione Affari regionali).

Il provvedimento, composto da 14 articoli, serve a chiudere tre procedure d'infrazione, tre casi EU Pilot (precontenzioso comunitario), e a superare una delle contestazioni della Commissione europea nell'ambito di un caso EU Pilot, recando anche norme per la corretta attuazione di due direttive e l'introduzione di alcune modifiche alla legge n. 234/2012 (Norme generali sulla partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea).

Uno degli EU Pilot riguarda disposizioni penali contro particolari forme di razzismo e xenofobia. Un altro caso prevede l'estensione del regime fiscale agevolato relativo ai soggetti esercenti navi iscritte al Registro Internazionale Italiano (RII), anche nei confronti di soggetti, residenti e non, con stabile organizzazione in Italia che utilizzano navi iscritte in Registri di Paesi UE o SEE (Spazio economico europeo).

Un terzo caso vuole sanare una delle contestazioni sollevate dalla Commissione europea relativa alla non corretta applicazione della direttiva 2009/90/CE, che stabilisce specifiche tecniche per l'analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque.

continua -in abbonamento 

@PaoloMartone

© Riproduzione riservata