Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

LEGGE STABILITÀ, SENATO, PARERE FAVOREVOLE DELLA COMMISSIONE BILANCIO

29 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 29 nov - La commissione Bilancio del
Senato ha esaminato stamattina in sede consultiva, per dare
il parere come previsto dal Regolamento al presidente Renato
Schifani, sul disegno di legge Stabilità, giunto a Palazzo
Madama dopo l'approvazione della Camera.
La commissione ha espresso parere favorevole con alcune
osservazioni.

La commissione Bilancio
prima dell'esame della legge di stabilità è chiamata a
rendere un parere al presidente del Senato in merito alla
correttezza della copertura finanziaria in conformità alle
norme di contabilità pubblica. Su questa base,
successivamente, il Regolamento del Senato prevede che il
presidente può procedere ad eventuali stralci delle norme
non conformi.

La commissione ha osservato che "sulla base delle regole
adottate in sessione di bilancio a partire dal 1992, i
valori in termini di saldo netto da finanziare, relativi a
ciascuno degli anni compresi nel bilancio triennale
2013-2015, devono comunque essere assunti come limite per
l'ammissibilità delle proposte emendative, in aggiunta
naturalmente all'operatività dei vincoli derivanti dalle
regole di copertura delle maggiori spese correnti e delle
minori entrate". Gli emendamenti che saranno presentati,
quindi, non dovranno comportare variazioni di spesa.

Per oggi pomeriggio sono attese le comunicazioni di
Schifani che dovrebbero dare inizio alla sessione di
Bilancio, durante la quale potranno essere esaminati solo
decreti legge e ddl che non comportano oneri per lo Stato.

Le eventuali deroghe devono passare per il sì unanime dei
gruppi. Al riguardo sono circolate voci di un probabile
slittamento dell'inizio della sessione per permettere
l'esame di alcuni importanti provvedimenti. Una decisione,
anche questa, che per essere presa però deve passare sempre
per l'unanimità dei gruppi. (Public Policy)

EPA

 

© Riproduzione riservata