Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Leggi Ue, con emendamento Lega Nord sì a responsabilità civile magistrati

Magistrati 11 giugno 2014

ROMA (Public Policy) - Con l'approvazione dell'emendamento della Lega alla legge Comunitaria 2013 bis, dove il governo e la maggioranza sono stati battuti, viene introdotta la responsabilità civile diretta per i magistrati.

Infatti, coloro che subiscono un danno "per effetto di un comportamento, di un atto o di un provvedimento giudiziario" di un magistrato potrà presentare ricorso (e quindi chiedere il risarcimento) non solo dallo Stato, ma anche - secondo la nuova modifica - "dal soggetto riconosciuto colpevole".

L'emendamento modifica la legge 117 del 1988 ("Risarcimento dei danni cagionati nell'esercizio delle funzioni giudiziarie e responsabilità civile dei magistrati"), che regola ancora oggi la materia della responsabilità civile dei giudici. Il governo è stato battuto in aula per 7 voti: 187 i sì, 180 i no. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata