Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Leggi Ue, arrivano nuove norme sui prodotti del tabacco

tabacco 02 aprile 2015

ROMA (Public Policy) - Entro due mesi il governo è delegato a emanare un dlgs che recepisca la direttiva 2014/40/Ue del Parlamento europeo e del Consiglio sulla lavorazione, la presentazione e la vendita dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati. Questo quanto previsto da un emendamento al ddl di delegazione europea di Ap, sottoscritto da Forza Italia, Pd e Lega nord, approvato, in un testo 2, dalla commissione Politiche Ue al Senato.

L'emendamento prevede tra le altre cose che il governo debba "tenere conto della peculiarità dei prodotti del tabacco, con l'obiettivo di ostacolare un eccesso di offerta e la diffusione del fumo tra i minori; determinare la scelta del primo testo delle avvertenze di cui all'articolo 9 comma 1 della direttiva 2014/40/UE, in modo da informare il consumatore sui rischi potenziali derivanti dal fumo, assicurando un ampio livello di protezione della salute".

E, ancora, "prevedere, in un'ottica di semplificazione, che la rotazione del catalogo delle avvertenze sanitarie illustrate scelta dal governo italiano rispetti l'ordine numerico delle serie previsto dall'Allegato II della direttiva 2014/40/Ue, cosi come modificato dalla direttiva delegata 2014/109/Ue; escludere l'introduzione di norme più severe sul confezionamento, considerato l'elevato livello di protezione della salute umana offerto dalla direttiva 2014/40/Ue".

Nell'ambito dell'adozione della direttiva Ue sulla lavorazione, la presentazione e la vendita dei prodotti del tabacco "prevedere, per quanto riguarda" i tabacchi da inalazione senza combustione, ovvero i prodotti di nuova generazione a base di tabacco (come le Iqos di Philipp Morris e non le sigarette elettroniche), "un coerente recepimento dell'articolo 19 della direttiva 2014/40/Ue, al fine di stabilire anche un adeguato quadro normativo che riconosca il potenziale rischio ridotto dei prodotti del tabacco di nuova generazione, per i produttori che ne facciano richiesta". (Public Policy)  VIC

 

© Riproduzione riservata