Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

M5s chiede di sospendere l'abolizione dellla Forestale

forestale 14 dicembre 2016

ROMA (Public Policy) - "Sospendere l'abolizione del Corpo forestale dello Stato, prevista dalla riforma Madia già bocciata dalla Corte Costituzionale, che diventerà effettiva dal prossimo 1° gennaio".

È quanto si legge in una nota. Lo afferma in una nota il gruppo parlamentare M5s.

"Con l'assorbimento della Forestale nell'Arma dei carabinieri, non solo vengono lesi i diritti di migliaia di lavoratori che subiranno una militarizzazione coatta e una dispersione delle proprie competenze, ma si priva l'Italia dell'unica forza di polizia ambientale di ordinamento civile. Un vero e proprio scempio - afferma Massimiliano Bernini, deputato 5 stelle in commissione Agricoltura - in un Paese come il nostro, martoriato da nord a sud da diverse 'Terre dei fuochi', agromafie e reati ambientali di ogni sorta".

Inoltre, "come già denunciato in una nostra interrogazione al presidente del Consiglio e al ministro per la Pubblica amministrazione, sono in corso numerose irregolarità nella formulazione delle domande di mobilità in altra amministrazione statale che i lavoratori del Cfs devono presentare sul sito del Governo www.mobilità.gov.it".

Tra queste - aggiunge - "il fatto che il termine di scadenza per indicare la propria preferenza viene stabilito al 15 novembre anche se il decreto del presidente del Consiglio dei ministri è stato pubblicato online, sul sito della Funzione Pubblica, solo il 23 novembre e, cosa ancora più grave, non è mai stato pubblicato in Gazzetta ufficiale".

"Che valore legale può avere? Eppure, se non si rispetta tale assurda scadenza, i lavoratori non potranno più avere scelta. Una procedura carente anche in termini di sicurezza: è infatti sufficiente inserire un indirizzo email registrato su un qualsiasi dominio, il codice fiscale e il numero di matricola senza alcuna certificazione identificativa". (Public Policy) RED

© Riproduzione riservata