Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

M5S, DEPUTATI SROTOLANO STRISCIONE SU FACCIATA DI MONTECITORIO E OCCUPANO IL TETTO

M5S, DEPUTATI SROTOLANO STRISCIONE SULLA FACCIATA DI MONTECITORIO 06 settembre 2013

M5S, DEPUTATI SROTOLANO STRISCIONE SULLA FACCIATA DI MONTECITORIO

(Public Policy) - Roma, 6 set - Come anticipato da Public
Policy, una decina di deputati del Movimento 5 stelle ha
srotolato sulla facciata di Palazzo Montecitorio - non con
poche difficoltà - uno striscione, dove si legge: "La
Costituzione è di tutti".

L'iniziativa è stata fatta in concomitanza con la
discussione in Aula del ddl per le riforme costituzionali.
I 5 stelle hanno deciso di rimanere a oltranza sul tetto
del palazzo.

OCCUPAZIONE M5S, SUL TETTO ARRIVANO VIGILI DEL FUOCO E QUESTORE FONTANA
SI ATTENDE LA PRESIDENTE DELLA CAMERA LAURA BOLDRINI

(Public Policy) - Roma, 6 set - Sono arrivati da poco,
sul tetto di Montecitorio, i Vigili del fuoco e il
questore della Camera Gregorio Fontana (Pdl) per
interrompere l'occupazione 5 stelle. Da quasi un'ora,
infatti, dodici deputati del Movimento 5 stelle,
hanno deciso di rimanere sul tetto a oltranza
in segno di protesta contro il ddl per le riforme
costituzionali, in discussione in Aula alla Camera.

Secondo quanto si apprende, potrebbe salire al quinto
piano della Camera anche la presidente Laura Boldrini.

RIFORME, OCCUPAZIONE M5S, BOLDRINI: SARANNO PRESI PROVVEDIMENTI
E CONVOCA L'UFFICIO DI PRESIDENZA PER STASERA

(Public Policy) Roma, 6 set - La presidente della Camera
Laura Boldrini ha indetto un ufficio di presidenza per
stasera a seguito delle proteste per l'occupazione del
tetto di Montecitorio da parte del Movimento 5 stelle.
"I deputati questori - ha detto Boldrini in Aula -
sono intervenuti e verranno presi provvedimenti".

RIFORME, 12 DEPUTATI M5S OCCUPANO TETTO MONTECITORIO

(Public Policy) - Roma, 6 set - Sono 12 i parlamentari 5 stelle
saliti sul tetto di Montecitorio per protestare contro il
ddl per le riforme costituzionali, in discussione in
Aula alla Camera. I deputati in protesta sono:
Laura Castelli, Carlo Sibilia, Alessandro Di Battista,
Alessio Villarosa, Manlio Di Stefano, Dalila Nesci,
Sergio Battelli, Filippo Gallinella, Maria Edera Spadoni,
Massimo Artini, Giuseppe D'Ambrosio. I dodici deputati
hanno deciso di occupare ad oltranza il tetto.

RIFORME, M5S: CI BATTIAMO PER COSTITUZIONE. VIA A 3 GIORNI DI PROTESTA

(Public Policy) - Roma, 6 set - "Ci batteremo per difendere
la Costituzione. Finora in Aula non è passato nemmeno uno
dei nostri emendamenti quindi siamo qui in piazza,
con la bandiera italiana, perché noi difendiamo i cittadini".

A dirlo sono alcuni deputati e senatori del Movimento 5 stelle
riuniti in una piazza Montecitorio ancora mezza deserta,
per protestare contro il ddl costituzionale attualmente
al voto dell'Aula.

Mentre alcuni deputati sono in piazza, altri esponenti
del M5s hanno occupato il tetto di Montecitorio srotolando
uno striscione con su scritto "La Costituzione è di tutti".
"A partire da oggi" e fino al voto finale del ddl previsto
per martedì pomeriggio "in tutte le piazze d'Italia
- annunciano i 5 stelle - saremo presenti insieme
a tutti i cittadini con i nostri banchetti e le nostre agorà".

RIFORME, M5S SI PREPARA A "EVENTO ECLATANTE": STRISCIONE SU MONTECITORIO

(Public Policy) - Roma, 6 set - "Un grande evento in piazza
Montecitorio al termine dei lavori dell'Aula della Camera
per rispondere all'atteggiamento dei partiti che hanno
blindato il ddl per le riforme costituzionali". Deputati e
senatori del Movimento 5 stelle si preparano a "un evento
eclatante" - così dice una fonte 5 stelle a Public Policy -
ma che hanno deciso di non divulgare a nessuno "per non
perdere l'effetto sorpresa". A quanto si apprende i 5 stelle
srotoleranno uno striscione sulla facciata principale di
Palazzo Montecitorio.

Anche all'interno del gruppo sono in pochi a saperlo:
"Durante l'assemblea congiunta di martedì scorso - spiega la
fonte - abbiamo chiesto ai gruppi di Camera e Senato il
mandato per poter organizzare l'iniziativa ma senza riferire
loro il contenuto. Sono solo in dieci a sapere cosa
succederà al termine dell'Aula, gli altri hanno deciso di
votare all'unanimità l'iniziativa senza sapere nulla".
(Public Policy)

SOR-VIC

© Riproduzione riservata