Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

M5S, GRILLO: CI FACCIANO PARTECIPARE O LI VADO A PRENDERE FISICAMENTE

grillo 11 gennaio 2013



(Public Policy) - Roma, 11 gen - "Se non ci permettono di
gareggiare allora il discorso cambia, noi siamo buoni, con
gli avvocati, ma se a 6 milioni di persone non permetti di
votare e si agggiungono al 50% degli astensionisti, dopo sei
mesi di governo li andiamo a prendere. Ci vado io da solo,
li vado a prendere fisicamente".

Lo dice parlando con i giornalisti al Viminale il leader del Movimento 5 Stelle
Beppe Grillo, oggi a Roma per la consegna del simbolo per le
elezioni politiche. Il comico si riferisce al fatto che,
sempre questa mattina, è stato consegnato un simbolo simile
con lo stesso nome.

"Domanda senza senso, fanno
parte di un sistema. Provate a trovare le differenze". Lo
dice al Viminale, parlando di Mario Monti, Pier Luigi
Bersani e Silvio Berlusconi, il leader del Movimento 5
Stelle Beppe Grillo, oggi a Roma per la consegna del simbolo
per le elezioni politiche.

"Nessuno può indicare il premier. Se vinciamo noi
cercheremo persone di altissimo livello, se succede siamo in
grado di prendere questo Paese e portarlo dolcemente alla
distruzione. Abbiamo davanti 10 anni di sacrifici, ma in una
logica di prospettiva, tutti insieme. Prima cosa bisogna
azzerrare questa gente qua, tutti i partiti".

E su Antonio Ingroia e la sua "Rivoluzione civile": "I
nostri alleati sono i cittadini, e i movimenti come i No
Tav. Io non conosco il suo pensiero, è sicuramente una
persona per bene. Il problema è che (i partiti; Ndr) cercano
persone per bene che gli facciano da foglia di fico".
(Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata