Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

M5S, MASTRANGELI A GRASSO: IMPEDISCA MIA ESPULSIONE ILLEGITTIMA E INFONDATA

Mastrangeli 02 maggio 2013

Beppe Grillo sull'Etna, comizio a 2000 metri

(Public Policy) - Roma, 2 mag - Marino Mastrangeli, il
senatore del Movimento 5 stelle espulso per la
partecipazione a 'talk show', in particolare 'Pomeriggio
Cinque' di Barbara D'Urso, diffonde un comunicato in cui
chiede al presidente del Senato Pietro Grasso "che impedisca
che il sottoscritto venga illegittimamente ed infondatamente
espulso dal gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle, a
cui appartiene".

Comunicato che arriva a due giorni dalla ratifica, da parte
della Rete, della sua espulsione, proposta dal capogruppo
Vito Crimi e votata a maggioranza dal gruppo M5s al Senato.
Il web ha votato a maggioranza per l'espulsione di
Mastrangeli: hanno votato per il sì l'88,8% dei votanti.

Mastrangeli definisce il "tentativo di espulsione
illegittimo ed infondato sia nel merito ("perché non ho mai
violato lo Statuto del gruppo parlamentare del Movimento 5
stelle al Senato, avendo io solo rilasciato delle
normalissime interviste giornalistico-televisive") sia nella
forma ("perché la stragrande maggioranza - 101 - dei
deputati e dei senatori del Movimento 5 stelle non hanno mai
chiesto la mia espulsione dal gruppo a cui orgogliosamente
appartengo, e solo il senatore Crimi ed altri 61
parlamentari del Movimento 5 stelle hanno chiesto
ingiustamente la mia espulsione").

Mastrangeli inoltre denuncia: "Informo il presidente Grasso
che già all'inizio della legislatura è stata tentata
un'altra mia ingiusta espulsione dal gruppo parlamentare
perché avevo dichiarato pubblicamente che avevo votato il
senatore Pietro Grasso come presidente del Senato della
Repubblica Italiana. Chiedo quindi al presidente Grasso un
colloquio personale urgente su questa vergogna che si sta
perpetrando al Senato, indegna di uno stato di diritto quale
è la nostra Italia". (Public Policy)

M5S, L'ESPULSO MASTRANGELI SCRIVE A GRILLO: HO IL MOVIMENTO NEL SANGUE
(Public Policy) - Roma, 2 mag - "Caro Beppe Grillo, io ho il
Movimento 5 stelle nel sangue. E siccome non ho nè rubato,
nè mai tradito il Movimento 5 stelle, nè ho mai violato il
codice di comportamento dei parlamentari M5s (perchè non ho
mai partecipato a dei talk-show tv e ho solo rilasciato
delle normali interviste giornalistico-televisive), io
rimarrò per sempre nel gruppo parlamentare del M5s di cui
faccio orgogliosamente parte". Questo il testo della lettera
aperta all'ex comico che il senatore Marino Mastrangeli ha
declamato oggi su Tgcom24. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata