Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

M5S, ORELLANA: SUPERARE TABÙ DIALOGO E CHI HA PROMESSO PIATTAFORMA LA FACCIA

03 settembre 2013

M5S, ORELLANA: SUPERARE TABÙ DIALOGO E CHI HA PROMESSO PIATTAFORMA LA FACCIA

Per approfondire: 

M5S, GRUPPO SENATO SI DIVIDE SU POST MESSORA E SU CONSULTAZIONE ATTIVISTI

---

foto La Presse

IL SENATORE M5S: TROPPA OPACITÀ SULLO STAFF DI GRILLO E CASALEGGIO

(Public Policy) - Roma, 3 set - La parola d'ordine è:
"Superare il tabù del dialogo" con le altre forze politiche
e "mantenere le promesse", come la piattaforma online
(liquid feedback) per permettere agli attivisti 5 stelle di
proporre ed esprimere le loro opinioni. "Chi l'ha promessa
ora deve concretizzarla e allo stesso tempo mi chiedo: chi
sono coloro che se ne occupano? C'è troppa opacità sulla
composizione dello staff (di Beppe Grillo e della Casaleggio
associati
che si occupano della piattaforma; Ndr). Anche su
questo ci sarebbe bisogno della massima trasparenza".

Interviene così - all'inizio dell'assemblea 5 stelle di
oggi - il senatore Luis Alberto Orellana, in merito ai
problemi interni del Movimento 5 stelle, al centro del
dibattito interno al gruppo.

"Sono per il dialogo - aggiunge - anche con le altre forze
politiche, su questo non ci deve essere un tabù. Se si
verificasse l'ipotesi (di una crisi di governo; Ndr) avremmo
un potere contrattuale maggiore e nel nostro movimento -
ricorda Campanella - abbiamo già delle alleanze in corso,
come quella nella Regione siciliana e al Comune di Ragusa".
"Però - precisa - non avendo a disposizione una piattaforma
non sappiamo cosa ne pensano gli attivisti, senza la
piattaforma non sappiamo di chi e di cosa siamo i portavoce".

Orellana ribadisce il suo appoggio a un governo 5 stelle,
ma aggiunge: "All'interno del Parlamento non siamo la
maggioranza, quindi è molto difficile pensare di mettere in
piedi un governo da soli. Se in Sicilia Crocetta riesce a
governare vuol dire che i nostri lo stanno aiutando
. Anche a
Ragusa abbiamo fatto un apparentamento con le liste locali".

A prendere successivamente la parola il senatore M5s Bruno
Marton, che polemizza con Orellana: "Quando chiede
trasparenza sullo staff comunicazione di Grillo perché non
l'ha fatto prima di candidarsi a febbraio?".

M5S, RIUNIONE CONGIUNTA NIENTE STREAMING, SOLO 36 VOTANO SÌ. ASSENTE ORELLANA

(Public Policy) - Roma, 3 set - La riunione congiunta dei
gruppi di Camera e Senato del Movimento 5 stelle non andrà
in diretta streaming
. È quanto hanno deciso deputati e
senatori 5 stelle riuniti nell'Auletta dei gruppi di
Montecitorio. A votare sì - secondo quanto riferisce una
fonte M5s - sono stati in 36, molti gli astenuti.

L'incontro è stato fissato per affrontare i nodi che hanno
scosso il movimento negli ultimi giorni, dopo le
dichiarazioni dell'eurodeputata Sonia Alfano
(eletta nelle
fila dell'Idv ma candidata nel 2008 alla presidenza della
Regione siciliana con la lista "Amici di Beppe Grillo") che
ha parlato di 15 senatori 5 stelle pronti a entrare in una
maggioranza di governo con il Pd.

Assente - per il momento - il senatore Luis Alberto
Orellana
che questa mattina intervenendo in una riunione del
gruppo al Senato ha alimentato il dibattito interno:
"Dobbiamo superare il tabù del dialogo - ha detto - con le
altre forze politiche e dobbiamo mantenere le promesse, come
la piattaforma online (liquid feedback; Ndr) per permettere
agli attivisti 5 stelle di proporre ed esprimere le loro
opinioni. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata