Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Manovra, 25 milioni a Lampedusa per emergenza immigrazione

Manovra, 25 mln a Lampedusa per emergenza immigrazione 22 novembre 2013

ROMA (Public Policy) - Per fronteggiare l'emergenza immigrazione, al comune di Lampedusa sono assegnati 10 milioni di euro per il 2014 e 10 milioni per il 2015 e 5 milioni il 2016. Gli stanziamenti saranno recuperati nel Fondo per lo Sviluppo e la coesione. È quanto prevede un emendamento al ddl Stabilità a firma del Governo, che sarà depositato stasera in commissione Bilancio al Senato.

In una prima versione dell'emendamento - anticipato da Public Policy - le risorse ammontavano a 20 milioni di euro, quindi 5 in meno rispetto alla nuova versione. Entro il 31 marzo 2014 - prevede l'emendamento - i Comuni di Lampedusa e Linosa dovranno presentare al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) "un piano d'interventi in materia di incremento dell'efficienza della rete idrica, di riqualificazione urbanistica e di potenziamento e ammodernamento dell'edilizia scolastica, e di misure dirette a migliorare i servizi per la cittadinanza". Il Piano sarà approvato dal Cipe in una riunione a cui parteciperà anche il presidente della Regione siciliana. Il Piano - si legge nell'emendamento - "dovrà prevedere anche specifiche misure idonee a rafforzare la capacità amministrativa del comune". La spesa per questi interventi non sarà conteggiata tra i limiti del Patto di stabilità interno. (Public Policy)

SOR-VIC

© Riproduzione riservata