Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Manovra, per la V commissione ci sono 10 cose di troppo

ryder cup 03 novembre 2016

di Viola Contursi

ROMA (Public Policy) - Sono dieci gli articoli della legge di Bilancio che la V commissione della Camera ha proposto alla presidente Laura Boldrini di stralciare dalla manovra. Le misure vanno da Acea e Ilva alla Ryder Cup. Come si apprende da fonti di governo, le risorse di tutte le misure stralciate che contenevano una spesa, verranno riutilizzate.

Come si legge dallo speech, la prima norma che si chiede di stralciare è l'articolo 20 che "prevede che, al fine di migliorare la capacità di progettazione e realizzazione degli investimenti, non si applichino ad Anas, per il triennio 2017-2019 le norme di contenimento della spesa per incarichi professionali strettamente riferiti alle attività tecniche di progettazione, monitoraggio e controlli tecnico-economici sugli interventi stradale".

La commissione Bilancio chiede quindi lo stralcio dell'articolo 62 "che reca disposizioni in materia di esecuzione forzata in caso di contenzioso seriale e in materia di videoconferenza" e il comma 2 dell'articolo 64 "che riconosce al Comune di Lecce la somma di 8,52 milioni di euro nel 2017, e la somma di 2,8 milioni di euro nel 2018".

Via anche diversi commi dell'articolo 74: il comma 6 sulla procedura di amministrazione straordinaria del gruppo Ilva; i commi 11 e 12 che stanziavano 97 milioni di euro per la gara di golf Ryder Cup Europe Llp, che si terrà a Guidonia (Roma); il comma 13 sulle garanzie del Fondo di garanzia per i mutui relativi alla costruzione o miglioramento di impianti sportivi; il comma 14 che stanzia 52 milioni di euro in quattro anni per sostenere il progetto di localizzazione di un apposito Centro dati nell'area della Manifattura tabacchi di Bologna.

Chiesto lo stralcio anche del comma 15 dell'articolo 74, che proroga i termini per la riorganizzazione degli uffici dirigenziali del Mibact in merito alla riorganizzazione delle soprintendenze speciali di Roma e Pompei; e dei commi dal 16 al 34 dello stesso articolo, che riguardano le misure per organizzare le finali di comma del mondo di sci a marzo 2020 e i campionati di Cortina 2021 (100 milioni in 5 anni per la viabilità di Belluno e 30 milioni per le funivie).

Infine si chiede lo stralcio dell'articolo 76 in materia di contribuzioni addizionali dovute dalle banche al Fondo di risoluzione nazionale.

LA PRECISAZIONE DI BOCCIA

Le risorse che la legge di Bilancio aveva stanziato per la Ryder Cup di golf e i mondiali di sci, ma anche quelle per il data center di Bologna e il Comune di Lecce , ha comunque precisato il presidente della V commissione Francesco Boccia (Pd), restano ma arriveranno agli interessati con strumenti diversi dalla legge di Bilancio.(Public Policy)

@VioC

© Riproduzione riservata