Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Manovra, scissione Pdl influenza lavori in commissione

Manovra, riprendono i lavori in commissione 18 novembre 2013

ROMA (Public Policy) - Riprenderà oggi alle 16 la discussione in commissione Bilancio al Senato del ddl Stabilità. Discussione che entra ora nel vivo ma con assetti variati rispetto alla settimana scorsa. La scissione del Pdl, infatti, determinerà per forza di cose un cambiamento di assetti: innanzi tutto uno dei relatori, Antonio D'Alì, è passato nelle file del Nuovo Centro Destra, e con lui hanno fatto la stessa scelta il presidente della commissione Antonio Azzollini e Federica Chiavaroli. Sono invece passati nelle file di Forza Italia Anna Cinzia Bonfrisco, Remigio Ceroni, Andrea Mandelli e Antonio Milo. Già si vedono le prime fratture: Sandro Bondi (Forza Italia) ha chiesto che D'Alì si dimetta da relatore e D'Alì, parlando con Public Policy, risponde che l'incarico conferitogli non dipende da elementi politici.

La maggioranza in commissione comunque c'è perché ai 3 di Ncd si vanno a sommare i nove del Pd e i due di Scelta civica. All'opposizione invece rimangono, oltre ai 4 di Forza Italia, due quelli della Lega, quattro del M5s, uno di Sel. Ci sono poi un senatore di Gal e uno delle Autonomie-Psi-Maie. Oggi alle 16 si riprende il lavoro sulle ammissibilità, che giovedì si è fermato agli emendamenti fino all'articolo 11. Stasera quindi si dovrebbe iniziare a votare, o al più tardi domani mattina. L'intenzione, dice D'Alì, è seguire l'ordine degli articoli e quindi discutere del nodo casa per ultimo e chiudere il lavoro in commissione entro giovedì. La capigruppo di oggi a palazzo Madama, quindi, deciderà di conseguenza lo slittamento dell'approdo in Aula della Stabilità, inizialmente previsto per oggi. Domani dovrebbero anche arrivare i primi emendamenti del governo già in parte preannunciati, in particolare quello sulla garanzia della Cdp per i crediti alle Pmi. Il vicepremier Angelino Alfano, inoltre, ha annunciato oggi la presentazione di un emendamento da parte del governo sugli stadi. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata