Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Manovra, slitta a 1° maggio aumento tasse su sigarette

sigarette 27 novembre 2013

ROMA - (Public Policy) - Slitta dal 1° gennaio al 1° maggio 2014 l'aumento delle tasse sui prodotti da fumo previsto dal dl Cultura, e viene diminuito di 20 milioni per il 2014 il gettito previsto. Lo stabilisce una norma contenuta nel maxiemendamento al ddl Stabilità approvato stanotte in Senato.

Un comma del maxiemendamento modifica infatti l'articolo 14, comma 3 del decreto 91/2013 spostando i termini temporali. Nel dl Cultura infatti si disponeva che "con determinazione direttoriale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, da adottarsi entro il 30 novembre 2013, è incrementato, a decorrere dal 1° gennaio 2014, il prelievo fiscale sui prodotti da fumo in misura tale da assicurare maggiori entrate pari a euro 50 milioni annui a partire dal medesimo anno".

La modifica contenuta nel nuovo testo della Stabilità, invece, dispone che il decreto delle Dogane dovrà arrivare entro il 20 aprile 2014, che gli aumenti ci saranno dal 1° maggio ma che saranno inferiori al previsto: si prevedono infatti entrate non per 50 milioni di euro l'anno bensì per "33 milioni per il 2014 e 50 milioni dal 2015". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata