Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Marò, De Mistura: tre opzioni per l'India, ma noi vogliamo arbitrato internazionale

Marò 26 marzo 2014

ROMA (Public Policy) -  "Il 28 di questo mese la Corte suprema indiana potrebbe avere tre opzioni, tra queste il rinvio, e ne abbiamo visti tanti in questa vicenda. A noi non dispiacerebbe, perchè ci aiuterebbe a mantenere una massa critica su questa vicenda. Se invece si mantiene la Nia (polizia antiterrorismo; Ndr), peggio per loro. Terza opzione: tolgono la Nia ma lasciano il capo della polizia che ha fatto il capo d'accusa e chiedono l'inizio del processo utilizzando la persona ma non la struttura".

Lo dice l'inviato speciale del governo, Staffan de Mistura, durante un'audizione nelle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato, in merito alla questione dei due marò detenuti in India. "In qualunque dei tre casi - spiega - la posizione italiana, grazie al cambio di marcia, è di non andare al processo, dove non andremo e non presenteremo i due marò. Noi insistiamo per l'arbitrato internazionale". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata