Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

MARÒ, TERZI A LINKIESTA: GUARDO CON FIDUCIA ALLA SENTENZA DELLA CORTE SUPREMA

07 dicembre 2012

(Public Policy) - Roma, 7 dic - Un numero sempre maggiore di
Paesi si è reso interprete presso le autorità indiane, in
tutte le possibili occasioni, delle nostre legittime
aspettative sia sui tempi della sentenza della Corte
Suprema, che nel merito della pronuncia, che ci attendiamo
sancisca il pieno riconoscimento tanto della giurisdizione
italiana, quanto dell'immunità funzionale dei nostri due
fucilieri". Lo dice in un'intervista al sito Linkiesta il
ministro degli Esteri Giulio Terzi.

SU ISRAELE E PALESTINA
"Il processo di pace - dice il titolare della Farnesina -
deve essere rilanciato con una forte iniziativa diplomatica
da parte della Comunità internazionale che riavvii il
dialogo fra le parti e porti a rapidi progressi [...] Quanto
alla tregua a Gaza, ci si sta adoperando per renderla
sostenibile. Sono convinto che a questo scopo sia
fondamentale la rapida riattivazione della missione europea
di monitoraggio dei valichi ai confini della Striscia".

SULLA SIRIA
"L'emergenza umanitaria in Siria - dice Terzi - va
affrontata con i principali partners internazionali che,
come l'Italia, sono impegnati nel sostegno al popolo
siriano. È quanto ho ribadito qualche giorno fa a Moaz
Al-Khatib, presidente della coalizione dell'opposizione
siriana, che l'Italia è stata fra i primi a riconoscere
[...] Abbiamo appena stanziato nuovi aiuti umanitari
destinati in prevalenza ai bambini e ai profughi del valore
di un milione e mezzo di euro".

SULLA LIBIA
"Siamo il primo partner economico della Libia e una vera e
propria 'superpotenza' - aggiunge ancora il ministro - nel
settore delle piccole e medie imprese, e intendiamo
continuare a svolgere un ruolo di primo piano nella
ricostruzione del Paese e nel suo sviluppo infrastrutturale.

Il dinamismo delle nostre imprese e la nostra conoscenza del
mercato libico possono essere determinanti per il rilancio e
la diversificazione dell'economia del Paese, fattori
cruciali per sostenere il processo di transizione". (Public
Policy)

RED

071551 Dic 2012

© Riproduzione riservata