Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Cosa ne pensano al Mef dell'uso dei decreti legge

mef 14 maggio 2015

ROMA (Public Policy) - "Molto spesso vengono collegati i ddl alle leggi di Stabilità pensando di velocizzare l'iter, ma il governo nell'approvare un ddl potrebbe indicarne la natura di urgenza cosicché il Parlamento si agganci a questa richiesta, altrimenti si fanno solo decreti legge. Una pratica forzata rispetto al dettati costituzionale. "Spesso quando scriviamo le premesse dei decreti legge alcune volte ci troviamo in difficoltà a giustificare l'urgenza e la necessità".

A dirlo il capo ufficio coordinamento legislativo del ministero dell'Economia, Carlo Sica, in audizione in commissione Semplificazione a palazzo San Macuto. "Spesso queste motivazioni sono delle ripetizioni: è necessario perché necessario e urgente perché urgente, ma non è questo quello che vorrebbe la Costituzione".

Sulle iniziative future tra Parlamento e governo "per evitare la frammentazione" per arrivare a leggi organiche, ha aggiunto: "Allo stato attuale credo che la risposta non possa essere positiva". A questo "si agganciano le finalità del governo e del singolo ministro che porta inevitabilmente a rendere estremamente difficili interventi organici e a regime". (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata