Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Mercati Ue, Consob: norme differenti spingono a ricercare Paesi più permissivi

bce 03 marzo 2014

ROMA (Public Policy) - Le diverse norme sulla vigilanza dei mercati in Europa "spingono gli operatori a cercare nei vari Paesi le giurisdizioni più permissive. Una sorta di corsa al ribasso. Creando rischi per la costruzione del mercato unico europeo".

Lo dice Giuseppe D'Agostino, vicedirettore generale della Consob (Commissione nazionale per le società e la borsa), in audizione in commissione Semplificazione a Palazzo San Macuto. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata