Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

No, con i migranti non c'è stato nessun aumento delle malattie

immigrazione 26 ottobre 2017

ROMA (Public Policy) - Nonostante il nostro Paese sia stato interessato da forti flussi di immigrazione, "non ha registrato un aumento dell'incidenza di malattie infettive che richiedano interventi di sanità pubblica". Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, rispondendo al question time alla Camera a un'interrogazione a firma Lega.

Il ministro ha poi aggiunto che dal 2013 al settembre scorso i migranti controllati a livello sanitario sono stati superiori a 500mila.  L'interrogazione del Carroccio, a firma Massimiliano Fedriga, faceva riferimento a "iniziative volte a garantire, alla luce di recenti casi di malattie contagiose, la tutela della salute pubblica, con particolare riferimento alla revisione dei progetti di cosiddetta 'accoglienza diffusa'". (Public Policy) FRA

 

© Riproduzione riservata