Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Migranti, da cooperazione italiana 5mila kit sanitari per la Libia

migranti 24 agosto 2017

ROMA (Public  Policy) - L’ambasciatore d’Italia a Tripoli, Giuseppe Perrone, e l’addetto per la Difesa, capitano di vascello Patrizio Rapalino, hanno consegnato al sindaco di Zwara, 5.000 kit igienico-sanitari e di primo soccorso per migranti per le esigenze della municipalità. Lo comunica la Farnesina.

Il materiale, messo a disposizione dalla Cooperazione Italiana, è stato trasportato dalla Marina militare italiana, con nave 'Durand de La Penne', fino al limitare delle acque territoriali libiche dove è stato trasbordato sulla motovedetta libica 'Kifa' che ha poi provveduto a sbarcarlo nel porto di Tripoli, sottolinea la nota.

Martedì altrettanto materiale è stato fornito alla Marina militare e alla Guardia costiera libica. Nei giorni scorsi, le autorità libiche avevano infatti chiesto di poter disporre di questi specifici kit da consegnare a quei migranti che, intercettati in mare all’interno dell’area Sar (search and rescue) libica, vengono poi ricondotti sulla terraferma.

"Con questa donazione la Cooperazione Italiana ha risposto all’appello lanciato dalle autorità libiche, un gesto che conferma l’impegno umanitario sostenuto a livello internazionale dal nostro Paese”, ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, che ha aggiunto "ringrazio inoltre il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, per l'importante collaborazione tra il ministero di cui è alla guida e la Farnesina". (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata