Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I migranti? "Alcuni Paesi Ue comprano coperte, altri filo spinato"

migranti 03 marzo 2016

ROMA (Public Policy) - "È prioritario adottare le decisioni già prese sulla ridistribuzione dei rifugiati. Auspichiamo una piano concreto e urgente, è importante che il Consiglio europeo ne parli seriamente nelle prossime riunioni, altrimenti non saremo in grado di affrontare in modo corretto la crisi dei rifugiati e dovremo pagare un prezzo altissimo".

Lo ha detto l'ambasciatore di Svezia in Italia, Robert Rydberg, in audizione davanti al comitato parlamentare Schengen.

"Il nostro ministro degli Affari esteri ha riferito al Parlamento svedese che l'Ue ha bisogno di un nuovo ordine migratorio che salvaguardi il diritto di asilo - ha riportato l'ambasciatore - È necessario trovare una soluzione europea: se tutti i 28 Paesi membri si assumeranno le proprie responsabilità la cooperazione migliorerà. Non possiamo avere una situazione in cui alcuni Paesi stanno comprando le coperte e altri investono sul filo spinato".

"Poi abbiamo bisogno di sviluppare una nuova e sostenibile politica di asilo europea, di nuove strade per entrare legalmente in Ue, di un sistema più efficace per espellere chi non ha il diritto di restare".

Quanto ai controlli alle frontiere esterne dell'Ue, Rydberg ha detto: "È importante proteggere le frontiere esterne tra Grecia e Turchia. Siamo favorevoli al rafforzamento della cooperazione Ue sul controllo delle frontiere esterne. La Grecia ha bisogno di un maggiore sostegno da parte degli Stati membri e della Nato". (Public Policy) FLA

© Riproduzione riservata