Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le Mille e una proroga, da Equitalia agli sfratti

milleproroghe 13 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - Sono sette finora gli emendamenti dei relatori al decreto Milleproroghe, Maino Marchi (Pd) e Francesco Paolo Sisto (FI) presentati nelle commissioni Affari costituzionali e Bilancio alla Camera ma che saranno formalmente depositati e distribuiti solo quando riprenderà l'esame del provvedimento, presumibilmente nel weekend.

Come anticipato da Public Policy, gli emendamenti riguardano: la riapertura del piano di rateizzazione delle cartelle Equitalia per chi è decaduto dal diritto entro il 2014; l'aumento al 15% dell'anticipazione del prezzo negli appalti; una proroga in materia di bandi di gara per il gas naturale; sulla titolarità delle farmacie; sulle sanzioni al Comune dell'Aquila per lo sforamento del patto di stabilità interno; degli incentivi fiscali per il rientro dei cervelli in fuga; una norma 'salva' uffici dei giudici di pace.

Verranno poi presentate, si apprende, delle riformulazioni di vari emendamenti parlamentari, tra cui ci dovrebbe essere una mini proroga della sospensione degli sfratti e la proroga del regime fiscale dei minimi Iva al 5%. (Public Policy) VIC

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata