Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Milleproroghe, niente accise sui prodotti alcolici per chi subisce un furto

milleproroghe 18 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - Fino al 31 dicembre 2017, chi ha subito un furto di prodotti energetici o alcolici non dovrà più pagare le accise su quei prodotti. Lo prevede un emendamento dei relatori al dl Milleproroghe approvato dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali alla Camera. Un emendamento simile era stato presentato dal Pd alla legge di Stabilita', ma era saltato all'ultimo momento dal maxiemendamento del governo al Senato. Ora l'esecutivo, con questo emendamento fatto presentare dai relatori al dl Milleproroghe, prova a risolvere la questione.

L'emendamento stabilisce che "in attesa di apposita regolamentazione in ordine all'estinzione della pretesa tributaria, è differita al 31 dicembre 2017 l'esecuzione della pretesa tributaria nei confronti del soggetto obbligato al pagamento dell'accisa qualora dalla conclusione del procedimento penale instaurato per i medesimi fatti e definito con sentenza anteriore alla data di entrata in vigore del decreto legislativo 29 marzo 2010, n. 48, non risulti il coinvolgimento del medesimo soggetto obbligato a titolo di dolo o colpa. Resta fermo l'eventuale recupero nei confronti dell'effettivo responsabile del reato". (Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata