Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Milleproroghe, prorogati 'minimi' partite Iva al 5% in 2015. Oneri per 252,2 milioni

tasse 17 febbraio 2015

ROMA (Public Policy) - Per tutto il 2015 per i possessori di partita Iva con guadagni fino a 30mila euro sarà possibile optare per entrambi i regimi dei 'minimi', sia il nuovo con aliquota forfettaria al 15%, sia il vecchio al 5% (ma con limite fino a 5 anni o al raggiungimento dei 35 anni di età).

A stabilirlo un emendamento riformulato al dl Milleproroghe approvato nelle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera. L'emendamento proroga per tutto quest'anno la possibilità di optare per il vecchio regime. L'onere viene quantificato in 252,2 milioni di euro in cinque anni a cui si provvede dalle risorse del Fondo per gli interventi strutturali di politica economica. Nell'emendamento si legge che "le maggiori entrate derivanti, pari a 24,7 milioni di euro per il 2020 affluiscono" allo stesso fondo.(Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata