Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il Mise sta elaborando un documento su Industry 4.0

industria 03 novembre 2015

ROMA (Public Policy) - di Luca Iacovacci - Il Mise "sta elaborando un documento di posizionamento strategico su Industry 4.0 (ovvero la totale automazione e interconnessione delle produzioni; Ndr), la cosiddetta quarta rivoluzione industriale resa possibile dalla disponibilità di sensori e di connessioni wireless a basso costo e che si assocerebbe a un impiego sempre più pervasivo di tecnologia, materiali, componenti e sistemi totalmente digitalizzati e connessi".

E "le sollecitazioni derivanti dalla digitalizzazione del manifatturiero costituiscono un'occasione per rilanciare la competitività" dell'industria italiana, a partire "da quella parte organizzata in distretti e in filiere produttive basate sull'agilità e sul dinamismo delle Pmi".

Ha risposto così, in commissione Attività produttive alla Camera, il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, a un'interrogazione presentata da Gianluca Benamati (Pd) che chiedeva all'esecutivo quali interventi di politica industriale intendesse adottare per evitare il ridimensionamento della produzione industriale, con particolare riferimento a quella veneta.

Sul Veneto il sottosegretario ha ricordato come ad inizio anno "è stato siglato presso il Mise, con Veneto, Autorità portuale e Comune di Venezia, l'accordo di programma per la riconversione e riqualificazione industriale dell'area di crisi industriale complessa di Porto Marghera, che destina circa 153 milioni di euro per la creazione e la rivitalizzazione di infrastrutture materiali e immateriali che daranno vita nei prossimi 3 anni alla nuova Porto Marghera".

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata