Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Dl Missioni, Pinotti: armi italiane ai peshmerga curdi entro la prima decade di settembre

iraq 03 settembre 2014

ROMA (Public Policy) - "Sono in corso le attività logistiche e diplomatiche per la consegna dei materiali richiesti dall'Iraq" per combattere lo Stato islamico. Il governo è in attesa dell'autorizzazione del Mef per la copertura, "1 milione 900mila euro", poi arriverà l'emendamento al dl Missioni. "L'inizio delle consegne potrebbe avvenire al termine della prima decade di settembre".

Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, nel corso di un'audizione nelle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato, sullo stato delle missioni in corso e degli interventi di cooperazione allo sviluppo a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione.

I NUMERI Pinotti ha dato poi i numeri sugli armamenti leggeri che l'Italia ha intenzione di consegnare ai peshmerga curdi: 100 mg42, 100 mitragliatrici, 250mila munizioni, tutto materiale eccedente per l'Italia; e ancora: mille razzi rpg 7 e mille rpg9, con relative munizioni di fabbricazione sovietica, confiscati dall'autorità giudiziaria a seguito di un sequestro in mare avvenuto anni fa, nel corso del conflitto nei Balcani. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata