Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

MODELLO SICILIA, CANCELLERI (M5S): ALL'ARS RESTIAMO UNA FORZA DI OPPOSIZIONE

22 marzo 2013

(Public Policy) - Roma, 22 mar - "Non siamo né la stampella,
né il bastoncino, né la terza gamba come qualcuno ha detto.
Siamo una forza di opposizione che vuole valutare nel merito
ogni provvedimento. Se come l'abolizione delle Province ci
stanno bene lo voteremo". Parola di Giancarlo Cancelleri,
portavoce del Movimento 5 stelle all'Assemblea regionale
siciliana, in un'intervista al sito LiveSicilia.

Ieri il Parlamento della Regione guidata da Rosario
Crocetta (con un governo di minoranza Pd-Udc, appoggiato
finora 'esternamente' dal M5s: il famoso 'modello Sicilia')
ha infatti approvato l'abolizione delle Province (53 sì, 28
no e un astenuto) e la loro sostituzione con liberi consorzi
di Comuni.

Ma Cancelleri rifiuta l'idea che il M5s sia parte della
maggioranza crocettiana: "Noi saremo vita natural durante
equidistanti. Anche perché, capiamoci: fin qui, ad eccezione
della legge approvata mercoledì e della riforma degli Ato
(Ambito territoriale ottimale, territori su cui sono
organizzati servizi pubblici integrati; Ndr) carne grossa
all'Ars non ne è arrivata. Insomma: non abbiamo discusso
disegni di legge di quelli che cambiano il volto della
Sicilia. Se arriverà qualche buon disegno di legge
presentato dal centrodestra voteremo con loro".

Il portavoce all'Ars parla anche del governo nazionale: i
parlamentari 5 stelle, sottolinea, "non voteranno la fiducia
a nessun governo formato dai partiti. Se si supera la
fiducia, al Senato si comporteranno come facciamo noi qui
all'Ars. Ora non so bene quali saranno le dinamiche, se
usciranno dall'Aula o voteranno no. Credo che non l'abbiano
ancora deciso (la sorella di Cancelleri, Azzurra, è tra le
neo deputate; Ndr)". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata