Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le difficoltà sui collaudi del Mose, spiegate dal Consorzio Venezia Nuova

venezia 14 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - "Sui collaudi per il Mose c'è una situazione difficile, causata dalla grande parcelizzazione degli interventi e dall'anomalia delle spese forfettizzate dei dirigenti" chiamati a collaudare gli interventi.

A dirlo è stato l'amministratore straordinario del Consorzio Venezia Nuova, Giuseppe Fiengo, nel corso di una audizione davanti la commissione d'inchiesta sui rifiuti sulla vicenda del Mose.

Fiengo ha spiegato che i collaudatori hanno tutti ricevuto l'autorizzazione da parte della amministrazione di appartenenza, in alcuni casi rappresentata dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. L'amministratore straordinario ha poi sottolineato come i collaudi siano interventi "in corso d'opera con contratti a tempo". (Public Policy) NAF

© Riproduzione riservata