Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Mose, Roberti (Antimafia): non sono sorpreso, corruzione mai affrontata

SENATO, LA NUOVA COMMISSIONE ANTIMAFIA  /SCHEDA 06 giugno 2014

ROMA (Public Policy) - "Non sono affatto sorpreso, perché la corruzione è un fatto endemico ma non è stata mai affrontata perché si è sempre aspettata l'emergenza". A dirlo è stato il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, intervendo all'assemblea dei giovani di Confindustria in corso a Santa Marghera Ligure.

"Certo che serve l'autoriciclaggio - ha proseguito Roberti - ma ci sono voluti venti anni per modificare il 416-ter (sul voto di scambio, recentemente modificato dal Parlamento; Ndr). Non basta scrivere buone norme bisogna farle funzionare".

SULLA PRESCRIZIONE "Lo dico ai signori del governo, bisogna decidersi a modificare la prescrizione,che falcidia il 35% dei processi ed è fonte di corruzione perché si paga per arrivarci". Per Roberti "si punta alla prescrizione, si fanno ricorsi per arrivarci". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata