Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I 'no' della Ragioneria ad alcune norme sulla mobilità ciclistica

bicicletta 30 ottobre 2017

ROMA (Public Policy) - Niente da fare per la destinazione di una quota non inferiore al 20% dei proventi da sanzioni per violazione al codice della strada all'attuazione delle misure a favore della mobilità ciclistica.

In commissione Bilancio della Camera è stata depositata una bozza di parere alla pdl per lo sviluppo della mobilità ciclistica che, sulla base delle richieste arrivate dalla Ragioneria dello Stato, chiede di stralciare l'articolo in questione.

La stessa sorte, leggendo la bozza di parere, toccherà agli articolo che prevedono l'istituzione di una nuova direzione generale del ministero dei Trasporti e delle infrastrutture per la mobilità ciclistica; e per l'istituzione di analoghi uffici per la mobilità ciclistica da parte degli enti territoriali.

continua - in abbonamento 

NAF

© Riproduzione riservata