Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

"NON DIAMO SOLUZIONI POLITICHE, PD AL GOVERNO DOVRÀ FARE PROPOSTE"

temps-modernes 01 marzo 2013

news-inceneritore

(Public Policy) - Roma, 1 mar - (di Felicia Giudice) Lavoro
e rifinanziamento degli ammortizzatori sociali. Ma anche
rilancio degli investimenti per il sistema industriale a
partecipazione statale e per quello della piccole imprese.

Queste le priorità elencate dal segretario confederale della
Cgil, Vincenzo Scudiere, in questa difficile fase per il
paese. A complicare il quadro non c'è solo la dura
recessione ma anche l'instabilità prodotta dalle urne, con
il sistema attuale di voto. Serve un governo che governi per
invertire la tendenza, avverte Scudiere. Grillo? Rispetti il
sindacato.

D. SEGRETARIO CHE COSA NE PENSA DI QUESTO STALLO POST VOTO
E QUAL È SECONDO VOI LA SOLUZIONE MIGLIORE?
R. Beh, noi non diamo le soluzioni ai problemi di ordine
politico, è evidente che il risultato elettorale riconosce
una maggioranza, anche se risicata, e sicuramente toccherà a
quella maggioranza, al Pd, fare delle proposte.
Noi vogliamo solo che nei prossimi giorni si decida e si
facciano alcune cose importanti per il Paese e per
fronteggiare la crisi. E poi ovviamente auspichiamo una
nuova legge elettorale, in modo tale da avere un Parlamento
all'altezza della situazione.

D. ECCO SEGRETARIO, QUALI SONO ALLORA LE VOSTRE PRIORITÀ?
R. Le nostre priorità sono innanzitutto il lavoro e quindi
pensiamo subito al rifinanziamento degli ammortizzatori
sociali e ad un intervento che faccia in modo che si
rilancino gli investimenti per le imprese, che possono
essere sostenute. Se si fa questo s'inverte la tendenza, se
non si fa arriviamo a un punto di grande difficoltà dovuto
al fatto che la recessione avanza e l'Italia non prende di
petto nel modo dovuto la situazione.

D. LEI RICORDAVA APPUNTO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI CHE
SONO IN SCADENZA, CON QUALI RISCHI SE NON SI RIFINANZIANO?
R. Gli ammortizzatori sociali vanno rifinanziati: è il
primo problema. Ci sono centinaia di migliaia di lavoratori
che rischiano di rimanere scoperti se non si procede in
quella direzione.

D. SI TROVERANNO LE RISORSE?
R. Bisognerà trovarle.

D. E CI DOVRÀ ESSERE ANCHE UN GOVERNO
R. Esattamente per questo bisogna che si facciano in frette
tutte le operazioni per far si che ci sia un governo che
possa governare e decidere le cose da proporre al Parlamento.

D. SEGRETARIO, BEPPE GRILLO HA SEMPRE CRITICATO I
SINDACATI, ANZI HA DETTO VANNO ELIMINATI PER L'NESATTEZZA.
PENSA CHE "L'ABBRACCIO" DELLA CGIL AL PD ABBIA IN QUALCHE
MODO PENALIZZATO IL PARTITO DI BERSANI ALLE ELEZIONI, VISTO
L'EXPLOIT DEL M5S?
R. Noi non abbiamo questa tendenza all'abbraccio, abbiamo
fatto le nostre valutazioni, la nostra organizzazione è
pluralista e i nostri iscritti votano liberamente.
Non è questo il problema. Sappiamo che quando si arriva in
Parlamento bisogna rispettare le regole del gioco e in
particolare la Costituzione che noi difenderemo sempre. E
anche chi ha una idea sbagliata del sindacato è bene che la
corregga, nel rispetto appunto delle regole
istituzionali. (Public Policy)

FEG

© Riproduzione riservata