Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le norme del dlgs Shopper finiranno nella Legge europea

shopper plastica 08 giugno 2017

ROMA (Public Policy) - Le norme contenute nel vecchio dlgs Shopper, per la riduzione dell'utilizzo delle borse di plastica in materiale leggero, confluiranno nella Legge europea, all'esame della commissione Politiche Ue della Camera. Lo apprende Public Policy da fonti di Governo.

Il riferimento è al decreto legislativo sugli shopper che aveva già ricevuto l'ok dalle commissioni parlamentari competenti ma che non ha potuto essere approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri a causa dei tempi tecnici richiesti dalla normativa Ue, e quindi decaduto. Il Governo aveva rimediato inserendo un'altra delega nell'ultima legge di delegazione Ue, in attesa di essere esaminata dal Senato.

A quanto si apprende però, per accelerare i tempi di recepimento i contenuti del vecchio dlgs dovrebbero confluire direttamente nella Legge europea attraverso un emendamento parlamentare della commissione Ambiente. La legge europea, a differenza della legge di delegazione che ha bisogno di essere recepita da altri dlgs, consente infatti un modifica diretta della normativa. (Public Policy) NAF

© Riproduzione riservata